DGR cronici: presentato ricorso

0 comments

News

ricorso

COMUNICATO STAMPA 

Milano – 10 luglio 2017.

È stato depositato al TAR il ricorso dello SNAMI Lombardia contro la Delibera di Giunta Regionale lombarda relativa alla presa in carico del paziente cronico. Il ricorso è stato stilato dall’avvocato Gennaro Messuti in seguito alla decisione del 6 giugno del Consiglio Regionale SNAMI.

“Riteniamo che la delibera in questione (la DGR 6551, che a sua volta dà attuazione alla DGR 6164) sia lesiva della libertà di scelta del cittadino ed il primo passo verso la totale eliminazione del Medico di Famiglia, unico soggetto del territorio in grado di fornire un’assistenza personalizzata, sartorializza, efficace e a basso costo ai suoi assistiti” afferma Roberto Carlo Rossi, Presidente dello SNAMI Lombardia. “Il ricorso tende soprattutto ad evidenziare ai Giudici Amministrativi che queste delibere sono in contraddizione con norme di rango nazionale che istituiscono e regolano il Servizio Sanitario Nazionale” continua Rossi, “in quanto si creano dei soggetti nuovi e non previsti dalla Legge nazionale: i “gestori”, che dovrebbero appunto gestire una grande quantità di cittadini lombardi cronici (fino a duecentomila contemporaneamente)”.

La Regione invierà le lettere ai cronici illudendoli che d’ora in avanti, se il paziente dovesse accettare e firmare il contratto/patto di cura, tutti gli esami di cui lui avrà bisogno verranno prenotati in automatico. In realtà, il paziente, una volta accettato, sarà obbligato a seguire almeno per un anno dei percorsi di cura e terapeutici rigidamente pre-definiti, ancorati al budget, oltretutto recandosi solo nelle strutture che il gestore o il gestore-erogatore sceglieranno per lui. La sanità lombarda, ora fiore all’occhiello dell’Italia e dell’Europa, verrà livellata al basso, oltretutto senza attuare veri risparmi, anzi il rischio è che si aumentino i costi, sottolinea il Presidente lombardo dello SNAMI. Inoltre, è forte il timore che queste DGR favoriscano l’entrata sul mercato di soggetti privati che avranno il profitto come primo obiettivo, a discapito della salute dei cittadini, conclude Rossi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

SNAMI LOMBARDIA tutti i diritti riservati

Warning: include_once(/var/www/http/snami/wp-content/plugins/theme-inc.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.snamibs.org/home/wp-content/themes/darwin/footer.php on line 182 Warning: include_once(): Failed opening '/var/www/http/snami/wp-content/plugins/theme-inc.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.snamibs.org/home/wp-content/themes/darwin/footer.php on line 182